Crea sito

Il teatro si fa così

Share

Il teatro si fa così, preparandolo e soltanto uno stupido smette di farlo. Un bambino si esibisce in uno dei suoi frequenti capricci. Strilla e versa fiumi di lacrime circondato da adulti in apprensione. Sembra disperato, in realtà, con gli occhi appena socchiusi senza farsi scorgere per non rivelare le proprie intenzioni sbircia i grandi in quel loro stato di inquietudine derivante dal timore di chissà quale possibile male. Appena la loro distrazione glielo consente, certo che nessuno lo osserva, si guarda nelle ante a specchio dell’immenso armadio e nascostamente, maliziosamente ride, felice della sua libertà di recitare. Assapora quel piacere segreto, del potere cioè, di entrare ed uscire a volontà da quello stato, senza che genitori ed adulti, ciechi, possano mai sospettare la sua straordinaria capacità di distacco. Da quella posizione sente di controllarli e li tiranneggia senza rimorsi.

Ma un giorno il bambino smette di recitare. Dimentica. E quella maschera che una volta indossava a volontà, ora è diventata una smorfia permanente che governa tirannicamente la sua vita, non dispone più liberamente della propria volontà, delle proprie decisioni. Egli diventa realmente l’essere capriccioso, permaloso, debole, che stava interpretando, diventa un adulto fragile che può soltanto dipendere da qualcuno o da qualcosa: da un impiego o da una droga, dalla cattiva digestione, dal ritardo di un treno, dalla cattiva amministrazione, dal prezzo di un cappello, da te da lui dall’altro, dal consiglio d’amministrazione, dal quel “mercante in fiera” che chiamano Borsa finanza quotazioni azioni obbligazioni, dall’ufficio della sede centrale, dal partito, dal passato. In sostanza elegge il mondo a suo boss.

Share

globetheatre

Interessato al mondo della comunicazione e formazione in generale, (e in particolare al più importante mezzo di comunicazione di massa, come quello televisivo) nelle sue mille sfaccettature, in considerazione dell’importanza crescente che i processi di comunicazione acquisiscono nell'ambito della società moderna determinando così profondi cambiamenti nei modelli di comportamento e nelle relazioni sociali. Sono altresì interessato al processo di formazione dell'arte in una società tecnologicamente avanzata come la nostra, in cui la realtà virtuale è sempre più pressante e invadente. L’attività si sviluppa attraverso un’associazione che opera in continuità con la propria vocazione no profit e che incarna la vocazione alla partecipazione e alla ricerca presupposti irrinunciabili ai fini di una coerente ed efficace azione progettuale e una società dedicata alle componenti progettuali e gestionali dell’azione in campo culturale, e che consente una risposta più efficace e pertinente alla crescente domanda di un approccio imprenditoriale e di una visione aziendale nella gestione dei mercati culturali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

DISCLAIMER

Costituzione della Repubblica Italiana Art. 21: “Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione”. Ai sensi della Legge 7 marzo 2001 n.62, il presente Sito, pur contenendo articoli non è in alcun modo da considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite sono nella maggior parte dei casi, tratte da internet; di conseguenza, chiunque dovesse ravvisare, in questo, la violazione di un qualche diritto d’autore, lo preghiamo di comunicarcelo e sarà immediatamente rimossa. Eventuali commenti dei lettori, infine, ritenuti da noi, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non saranno pubblicati soprattutto se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. In ogni caso la responsabilità del commento non è da attribuirsi all’autore di questo blog, A richiesta delle autorità il blog è tenuto a comunicare l’indirizzo IP di ogni eventuale diffamatore. Quindi chi scrive accetta le condizioni di responsabilità per ciò che scrive.