Crea sito

Io, una ragazza come tante

Share

e Anna la mia amica

Storie di vita vissuta, ovvero il grande palcoscenico del mondo

Io, una ragazza come tante e Anna. Scrivervi è un po’ come confidarsi con il proprio diario. Sono una ragazza di sedici anni. Una ragazza come tante. Studio, casa, gli amici, a volte in piscina perché la mia mamma insiste che devo fare sport. Ma io non ne ho tanta voglia. C’è una domanda che ho in mente da tanto tempo. Quante e quali scelte dipendono effettivamente da noi, solo da noi? Io credo che una giovane della mia età è spesso influenzata da fattori esterni, poi un po’ alla volta, almeno credo, la maturità, la vita stessa ci insegna che siamo noi e tutto dipende da noi. E allora mi trovo a pensare su quante e quali scelte ho fatto che effettivamente volevo io.  In realtà sto cercando di parlarvi della mia “prima volta”.

Quanti dubbi e incertezze mi vengono fuori. Dipende anche dall’educazione sessuale che ognuno di noi ha avuto o, meglio, non ha mai avuto.  E se non viene data  né a scuola né dalla famiglia, per forza di cose la “impari” per sentito dire. Dalle piccole confidenze delle amiche, qualche veloce lettura di libri o di articoli anche su internet … che poi ognuno di noi fa propri, nel senso che li modifica e li modella in base al proprio modo di vivere e di essere. Succede  anche che per paura di fare brutta “figura” nei confronti delle amiche rischi di fare sesso solo perché lo fanno tutte, senza pensare alle conseguenze. Anzi, direi senza pensare e basta, nel senso senza usare la propria testa… senza capire se è quello che effettivamente vuoi. Io e Anna, la mia cuginetta, abbiamo la stessa età. Che belle le sue mani, sempre curate alla perfezione.  Allegra disinvolta, cosi sicura di se stessa. Eravamo in camera mia qualche giorno fa. Sole in casa. A un certo punto, quelle belle mani cominciano ad accarezzarmi dolcemente,  spostando la ciocca di capelli che di solito mi copre il viso.

Si sdraia completamente nuda accanto a me, mentre io indosso una lunga maglietta, un po’ rovinata dall’uso… non so, è tutto così confuso. Mi aiuta a sfilarmi la maglietta, mi guarda intensamente, mi sfiora il seno, mi accarezza con le labbra i capezzoli. Resto immobile, mi sembra di essere come una bambola, non so che fare. Anna, per favore, smettila. E’ un gioco che è durato troppo a lungo! Ma se ho appena cominciato, mi risponde. Non voglio che le cose vadano oltre… eppure sono cosi confusa. Non voglio mettere in discussione la nostra amicizia. Cerca di “toccarmi” con più insistenza ed io grido no… non lo fare, non voglio…

Carissimi, è finita cosi… lei è andata via un po’ arrabbiata. Adesso sono tre notti che non riesco a dormire. Vi sto scrivendo che sono le cinque del mattino e domani devo andare a scuola e non so cosa combinerò. I miei non sanno nulla e non ho intenzione di dire nulla. Ora vorrei dormire un po’. Un abbraccio. (farfalla ’90)

Share

globetheatre

Interessato al mondo della comunicazione e formazione in generale, (e in particolare al più importante mezzo di comunicazione di massa, come quello televisivo) nelle sue mille sfaccettature, in considerazione dell’importanza crescente che i processi di comunicazione acquisiscono nell'ambito della società moderna determinando così profondi cambiamenti nei modelli di comportamento e nelle relazioni sociali. Sono altresì interessato al processo di formazione dell'arte in una società tecnologicamente avanzata come la nostra, in cui la realtà virtuale è sempre più pressante e invadente. L’attività si sviluppa attraverso un’associazione che opera in continuità con la propria vocazione no profit e che incarna la vocazione alla partecipazione e alla ricerca presupposti irrinunciabili ai fini di una coerente ed efficace azione progettuale e una società dedicata alle componenti progettuali e gestionali dell’azione in campo culturale, e che consente una risposta più efficace e pertinente alla crescente domanda di un approccio imprenditoriale e di una visione aziendale nella gestione dei mercati culturali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

DISCLAIMER

Costituzione della Repubblica Italiana Art. 21: “Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione”. Ai sensi della Legge 7 marzo 2001 n.62, il presente Sito, pur contenendo articoli non è in alcun modo da considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite sono nella maggior parte dei casi, tratte da internet; di conseguenza, chiunque dovesse ravvisare, in questo, la violazione di un qualche diritto d’autore, lo preghiamo di comunicarcelo e sarà immediatamente rimossa. Eventuali commenti dei lettori, infine, ritenuti da noi, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non saranno pubblicati soprattutto se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. In ogni caso la responsabilità del commento non è da attribuirsi all’autore di questo blog, A richiesta delle autorità il blog è tenuto a comunicare l’indirizzo IP di ogni eventuale diffamatore. Quindi chi scrive accetta le condizioni di responsabilità per ciò che scrive.