Crea sito

La Realtà, ovvero la qualità di ogni cosa

Share

Si dice che la realtà è tale solo se possiede un aspetto materiale tangibile, pertanto ogni cosa può essere messa in dubbio se non ha corrispettivi di tale tipo, bollata come priva di fondamento e quindi scartata senza appello.

Ora in un paese straordinario come il nostro, può succedere che un tot numero di telespettatori seguano una di quelle trasmissioni televisive considerate da tutti colte, di qualità superiore (alla Fazio per intenderci), mentre un altro tot di milioni preferiscano seguire quelle sul tipo del “Grande Fratello”. Naturalmente i secondi sono considerati dai primi come dei rozzi ignoranti, stupidi, cattivi e anche un tantinello deficienti e forse un po’ sporchi.

I primi hanno un’alta considerazione di se stessi, ovvio. Sono dalla parte dei buoni, sono colti, intelligenti (e questo in parte è vero), sono sicuramente più belli e si lavano ogni giorno. A questo punto potremmo rispondere ricordando l’insegnamento del grande M° E. G. Castellari, il quale si può sintetizzare più o meno con la frase... e sti cazzi?

Il punto è: quale realtà esprime tutto ciò, quale è il suo aspetto materiale tangibile? Quella che ognuno ha i suoi idoli o guru da seguire e non può farne a meno? Dobbiamo per forza sentirci seguaci o tifosi di qualcosa? Essere sempre da una parte contro un’altra? A un’opinione contrapporre una seconda opinione, con qualcuno che dice sempre... la mia è quella giusta e tu sei uno stronzo. Bene, la classe dei politici (ovvero dei falsari di professione) ringrazia sentitamente.

Ora dal momento che nessuna idea, ipotesi o convinzione, possiede in sé le caratteristiche di cui sopra, all’atto del suo concepimento, bisogna sempre attendere che questa venga realizzata, cioè materializzata, prima di prenderla in una qualche considerazione. A quel punto nasce l’opinione. Mille opinioni. Evviva, questa è la democrazia che ci viene offerta su un piatto d’argento. Dunque, numeri, nient’altro che numeri.

Share

globetheatre

Interessato al mondo della comunicazione e formazione in generale, (e in particolare al più importante mezzo di comunicazione di massa, come quello televisivo) nelle sue mille sfaccettature, in considerazione dell’importanza crescente che i processi di comunicazione acquisiscono nell'ambito della società moderna determinando così profondi cambiamenti nei modelli di comportamento e nelle relazioni sociali. Sono altresì interessato al processo di formazione dell'arte in una società tecnologicamente avanzata come la nostra, in cui la realtà virtuale è sempre più pressante e invadente. L’attività si sviluppa attraverso un’associazione che opera in continuità con la propria vocazione no profit e che incarna la vocazione alla partecipazione e alla ricerca presupposti irrinunciabili ai fini di una coerente ed efficace azione progettuale e una società dedicata alle componenti progettuali e gestionali dell’azione in campo culturale, e che consente una risposta più efficace e pertinente alla crescente domanda di un approccio imprenditoriale e di una visione aziendale nella gestione dei mercati culturali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

DISCLAIMER

Costituzione della Repubblica Italiana Art. 21: “Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione”. Ai sensi della Legge 7 marzo 2001 n.62, il presente Sito, pur contenendo articoli non è in alcun modo da considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite sono nella maggior parte dei casi, tratte da internet; di conseguenza, chiunque dovesse ravvisare, in questo, la violazione di un qualche diritto d’autore, lo preghiamo di comunicarcelo e sarà immediatamente rimossa. Eventuali commenti dei lettori, infine, ritenuti da noi, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non saranno pubblicati soprattutto se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. In ogni caso la responsabilità del commento non è da attribuirsi all’autore di questo blog, A richiesta delle autorità il blog è tenuto a comunicare l’indirizzo IP di ogni eventuale diffamatore. Quindi chi scrive accetta le condizioni di responsabilità per ciò che scrive.